skip to Main Content
burattatura_11

Burattatura

La stragrande maggioranza dei processi classici avviene ad umido, con preformati abrasivi plastici o ceramici e composti chimici liquidi.

I processi di finitura wash & dry sono classici di autoburattatura di minuterie dove, in una prima fase, si effettua lo sgrassaggio, il decappaggio e l’eventuale lucidatura dei pezzi mentre, nella seconda fase, si effettua un ciclo combinato di sgocciolatura e asciugatura ad aria calda.

I processi di elevata finitura sono ad umido e si effettuano solitamente con porcellana. Di solito la prima fase avviene con una pasta avente azione inizialmente abrasiva, poi sempre più fine e lucidante, mentre la seconda fase avviene con un detergente liquido che lascia superfici lucide e molto lisce.

Il processo di asciugatura avviene generalmente con vibro-asciugatrici caricate con graniglia vegetale di tutolo di mais, è uno dei processi più comuni di essiccazione. Il granulato di mais è riscaldato da una resistenza elettrica sopra la quale passa in continuo durante il processo, assorbendo le gocce d’acqua dai pezzi e facendo una sorta di massaggio sulla superficie, evitando così macchie di residui minerali, per un risultato di asciugatura perfetto.

Vibrofinitura

La vibrofinitura è un sistema di finitura superficiale che sfrutta gli effetti del movimento vibratorio per compiere lavorazioni all’interno di una vasca.

L’azione di finitura può essere potenziata usando mezzi a contrasto, come granuli o soluzioni liquide e paste. I granuli sono un utensile e agiscono all’interno di una macchina di vibro finitura. A contatto con il pezzo essi svolgono l’azione di sbavatura, levigatura e lucidatura.

La Nuova S.M. esegue il trattamento con granuli in ceramica, plastica, metallo e componenti vegetali; la scelta del granulo dipende dalle caratteristiche del pezzo da trattare e dal risultato che si desidera ottenere.

Il nostro parco macchine dispone di tecnologie di varie dimensioni che garantiscono un ampio campo di applicazioni dando una risposta più precisa e adeguata alle esigenze del cliente che vuole burattare i metalli.

Burattatura

Processo di superfiniture isotropica

ISF sta per Superfinitura Isotropica. Il processo ISF o lucidatura isotropica è un processo unico che realizza superfici a basso Ra. Impiega apparecchiature di finitura in massa in aggiunta a prodotti chimici di finitura accelerata ecosostenibili e non pericolosi, migliora la proprietà e riduce l’attrito. E’ un processo chimico-meccanico che rimuove sequenzialmente i “picchi” di una finitura rettificata o levigata lasciando inalterate le “valli”. Il risultato finale è una finitura super notevolmente migliorata con un cambiamento dimensionale insignificante della parte. ISF ® è un processo a 2 fasi che termina con un “burnish” che fa apparire la parte lucida, quasi fosse cromata.

Back To Top